Associazione Pianoterra

L’Associazione Pianoterra Onlus nasce a Napoli nel 2008 per aiutare e sostenere le famiglie più vulnerabili. Gli interventi sono rivolti principalmente alla coppia madre-bambino perché, migliorando le condizioni di partenza di una giovane vita, si possono prevenire problemi di salute e sviluppo legati alla povertà e alla marginalità evitando che si trasmettano di generazione in generazione.

Il nome Pianoterra indica la prospettiva dell’approccio: uno sguardo ad altezza d’uomo che permette di comprendere le difficoltà quotidiane delle persone più vulnerabili, ma anche le loro potenzialità inespresse.

L’Associazione stabilisce con le famiglie un “patto di reciproco impegno e responsabilità”: il bene gratuito in risposta a un bisogno urgente – latte formulato, vestiti, accessori per la prima infanzia e altro – è l’inizio di un percorso personalizzato di crescita che, grazie al lavoro specialistico di équipe, punta al recupero della fiducia nelle proprie capacità e competenze e alla riconquista dell’autonomia.

In ogni intervento, Pianoterra attiva una rete solidale composta da diversi partner affinché la comunità sia in grado di prendersi cura delle persone in difficoltà rispondendo ai loro bisogni e valorizzandone le risorse.

La nostra mission

Sosteniamo le famiglie in difficoltà per migliorare il loro presente e il futuro delle nuove generazioni. 

Lavorando con la madre tuteliamo anche il bambino, evitando che il disagio sociale e familiare ne pregiudichino il sano sviluppo.

Stabiliamo una relazione di sostegno e accompagnamento finalizzato al recupero della dignità, della fiducia nelle proprie capacità e risorse: un’opportunità di crescita personale e sociale per sé e la propria famiglia.

La nostra storia

2008

Pianoterra nasce nel 2008 dall’iniziativa di Alessia Bulgari, Flaminia Trapani e Ciro Nesci. Legati da un desiderio comune di giustizia sociale, si uniscono professionalmente per realizzare progetti a sostegno della persona.

2009

Sostegno all’allattamento/Diritto di poppata è il primo progetto. Inizia la collaborazione con padre Antonio Loffredo, parroco e punto di riferimento del Rione Sanità, sul progetto “La casa di Tonia”.

2010

Viene inaugurata la sede in Piazza San Domenico Maggiore 3

2011

Inizia la collaborazione con i ragazzi dell’Orchestra Giovanile Sanitansamble. Alessia Bulgari realizza un film documentario su questa esperienza.

2013

Inizia la collaborazione con Save the Children Italia onlus. All’interno della sede di Piazza San Domenico Maggiore si crea uno ‘Spazio Mamme’ che entra a far parte della rete di presidi territoriali che Save the Children Italia Onlus ha attivato in diverse città d’Italia per donne in gravidanze, mamme e bambini fino ai sei anni.

Save the Children Italia Onlus, inoltre, affida a Pianoterra l’attuazione del progetto ‘Fiocchi in Ospedale’ al Cardarelli, nell’ambito di un programma nazionale che prevede in diversi ospedali italiani la presenza di un punto d’ascolto e orientamento per donne che stanno per partorire o hanno appena partorito e per le loro famiglie.

Nasce la Fondazione Pianoterra a Roma con l’obiettivo di ampliare il campo d’intervento dell’Associazione con un focus particolare sulla promozione culturale come strumento di emancipazione. Pianoterra inaugura una sede anche a Roma.

2014

Viene inaugurato il ‘Punto Luce Sanità’, uno spazio ad alta densità educativa dedicato a bambini e adolescenti tra i 6 e i 16 anni, parte di un programma nazionale di Save the Children Italia Onlus per il contrasto alla povertà educativa e all’emarginazione.

Inizia il rapporto di collaborazione con Antropos Onlus nel quartiere Tor Sapienza di Roma

2015

Viene inaugurazione il programma ‘1000 Giorni’ ideato in collaborazione con l’Associazione Culturale Pediatri. Il progetto, dedicato a donne in gravidanza, neo-genitori e bambini fino ai tre anni, parte in maggio a Napoli, presso il Punto Luce Sanità, e a novembre a Roma, presso la Casetta delle Arti e dei Giochi di Tor Sapienza.

Le nostre mamme