LAB-IN

Sostieni questo progetto

Nel Rione Sanità è attivo LAB-IN, un lavoro integrato di rete tra scuola e territorio, nato dalla volontà di creare un modello innovativo di welfare comunitario in grado di prevenire l’insuccesso formativo e di contrastare le vulnerabilità sociali.

Per ogni minore, saper riconoscere e accettare un mondo di regole è sempre un percorso difficile e faticoso. In molti ragazzi è anche forte la sensazione di non avere delle figure di riferimento. Nella delicatissima fase di transizione dall’infanzia all’adolescenza e il successivo passaggio all’età adulta, può aumentare la percezione di smarrimento e solitudine con il rischio che i soggetti più vulnerabili si avvicinino a modelli di riferimento sbagliati. Per poter svolgere una reale opera di prevenzione i Centri Educativi e le scuole devono essere in grado di aiutare gli adulti di domani a cogliere le opportunità, sostenendo i processi di crescita personale e formativa.

LAB-IN pone al centro dell’azione educativa i ragazzi, riconoscendoli come attori protagonisti chiamati a condividere un sistema positivo di regole e aiutandoli a recuperare il “luogo scuola” come spazio fisico e simbolico di riscatto sociale e di opportunità formativa.

LAB-IN avrà la durata di due anni e coinvolgerà bambini e ragazzi tra i 6 e i 18 anni, tra alunni delle scuole e utenti presi in carico dai centri educativi del territorio. Saranno coinvolte le famiglie e i familiari dei ragazzi, ma anche semplici cittadini residenti nella zona. LAB-IN prevede la realizzazione di una pluralità di attività da svolgersi, si in orario curricolare che extracurricolare, all’interno di istituti scolastici e centri educativi del quartiere ma anche direttamente sul territorio, nelle strade e nei luoghi simbolo del Rione Sanità di Napoli.

Il progetto LAB-IN vede come ente capofila Traparentesi onlus e una rete composta, oltre che da Pianoterra, da Fondazione di Comunità San Gennaro, Cooperativa Sociale il Grillo Parlante onlus, La Casa dei Cristallini, Associazione Centro Diurno Progetto Oasi. Nella rete sono comprese anche le scuole Istituto Comprensivo “Volino Croce Arcoleo”, 17 Circolo didattico “Andrea Angiulli”, ISIS “Paolo Colosimo” e il Convitto Vittorio Emanuele II.

Il progetto LAB-IN è realizzato con il sostegno della Regione Campania nell’ambio del Fondo Sociale Europeo – POR Campania 2014-2020.