Dove interveniamo

Accanto alle famiglie, nei quartieri più difficili

Pianoterra interviene nelle città di Napoli e Roma e nel comune di Castel Volturno. Lavora soprattutto in contesti che presentano alti livelli di disagio e marginalità, in cui le donne, le madri e i bambini rappresentano l’anello più debole di una catena sociale fragile, precaria, il più delle volte sommersa.

Napoli e Castel Volturno

La Campania è tra le regioni italiane che registrano condizioni di vita più difficili per le famiglie, con percentuali di nuclei familiari che vivono in condizioni di povertà assoluta e povertà relativa tra le più alte d’Italia, segnate da livelli preoccupanti di disoccupazione o sotto-occupazione soprattutto giovanile e femminile, condizioni abitative inadeguate o insalubri, servizi per la famiglia e servizi educativi carenti o insufficienti. A Napoli Pianoterra ha la sua sede principale in Piazza San Domenico Maggiore, in pieno centro storico, dove accoglie famiglie con bambini piccoli provenienti da diversi quartieri della città e dall’area metropolitana con azioni di accompagnamento alla genitorialità, orientamento ai servizi territoriali per la famiglia e sostegno materiale. Nel Rione Sanità è invece operativo il Centro Educativo di Pianoterra alla Sanità, un hub che offre servizi di contrasto alla povertà educativa minorile rivolti a bambini e adolescenti di età compresa tra 6 e 18 anni e alle loro famiglie. Presso l’A.O.R.N. “A. Cardarelli” Pianoterra gestisce uno sportello Fiocchi in ospedale (parte di un programma nazionale promosso da Save the Children Italia) per accogliere gestanti e neo-mamme che necessitano di sostegno e orientamento. Nel quartiere Materdei, infine, è operativo l’hub NEST di Pianoterra, parte di un progetto nazionale di contrasto alla povertà educativa attivo in quattro città italiane, che offre servizi educativi innovativi rivolti a bambini fino ai 36 mesi e attività di accompagnamento alla genitorialità e orientamento ai servizi territoriali per le loro famiglie. Nel 2019 Pianoterra ha avviato nel comune di Castel Volturno, in provincia di Caserta, un servizio di prossimità per donne in gravidanza, neo-genitori e bambini piccoli. Il servizio, parte del programma 1000 Giorni, si avvale della collaborazione con altri enti del terzo settore attivi da molti anni sul territorio (in particolare il Centro Fernandes e l’ambulatorio di Emergency).

Roma 

Il territorio del comune di Roma è vasto e popoloso, e comprende al suo interno forti divari in termini di condizioni di vita della sua popolazione, che si fanno più difficili man mano che dal centro ci si sposta verso la periferia. Tra i diversi municipi in cui è suddivisa la capitale, il V e il VI sono tra quelli che presentano indici di disagio più elevati, con un’alta incidenza di famiglie che vivono in condizioni di povertà relativa e assoluta. E proprio a cavallo tra questi due municipi, nel quartiere di Tor Sapienza, Pianoterra opera dal 2015 in collaborazione con la cooperativa sociale Antropos onlus, offrendo i servizi del programma 1000 Giorni dedicati a donne in gravidanza, neogenitori e bambini molto piccoli provenienti da tutto il quadrante periferico orientale della città. A partire dall’autunno del 2020 i servizi del programma 1000 giorni sono attivi anche presso la nuova sede operativa di Pianoterra nel Rione Esquilino, quartiere centrale ma estremamente diversificato al suo interno, situato a ridosso della stazione Termini, principale hub del trasporto pubblico metropolitano e dunque facilmente raggiungibile da tutto il territorio cittadino e dell’hinterland.